funointransizione

non cambierai mai le cose combattendo la realtà esistente

Corso di cucina naturale…com’è andata?

Lascia un commento

Da alcune settimane si è concluso il primo ciclo di lezioni del Corso Base di Alimentazione e Cucina Salutare tenuto dalla Naturopata e appassionata di cucina, Giorgia Gandolfi, dell’ Associazione “Rinascere”.

Il Corso si è svolto negli spazi adibiti a cucina della parrocchia di Funo (Bo), che ringraziamo per la disponibilità.

2015-10-28 20.00.27Questa esperienza, ha portato un discreto numero di persone, una quarantina circa, di estrazione ed eta’ diverse, ad incontrarsi, conoscersi e confrontarsi al fine di imbastire nuove abitudini alimentari e potersi riappropriare di un modo di cucinare e di gustare i cibi piu’ sano e consapevole.

I ritmi troppo accelerati e senza soste delle vite concitate e sature di adempimenti, che ci troviamo a condurre, portano spesso infatti a compiere a livello alimentare scelte frettolose per mancanza di tempo e superficiali per mancanza di corrette ed efficaci informazioni.

Di frequente, ci si trova, tra gli scaffali dei supermercati, mossi da superate abitudini, istinti compulsivi e guidati sempre piu’ subliminalmente a compiere scelte di cui non siamo partecipi ne’ consapevoli.

Ecco allora, che……andare alle origini….imparare a conoscere….gli usi e le abitudini che “vestiamo” ogni giorno, scoprire i principi e i nutrienti dei cibi che portiamo sulle tavole e immettiamo nel nostro organismo, può diventare un percorso ri-educativo stimolante e determinante sulla nostra salute a lungo termine.

E’ iniziato da qui, con queste premesse, il viaggio nel cibo e nella cucina salutare con Giorgia.

Nei principi base di una corretta e sana alimentazione correlata ai bisogni nutrizionali della persona e alla manifestazione della vitalità che portiamo nello stato di salute del corpo.

Il primo incontro, teorico e introduttivo, è stato indispensabile per rafforzare i singoli partecipanti a determinarsi nelle scelte tra cibi veri e sostituti dei cibi: effetti e conseguenze sulla salute.

2015-11-04 20.49.58E’ stata poi fatta una” panoramica “ necessaria a comprendere l’origine e gli effetti delle malattie metaboliche e cronico degenerative, in crescente impennata negli ultimi anni (diabete, obesita’, ipertensione, malattie cardiovascolari, malattie autoimmuni, tumori) e l’esigenza di riportarsi ad uno stato di salute piu’ ravvicinato e consapevole, in cui la persona stessa, prima ancora dell’instaurarsi della malattia e quindi del bisogno di un medico, diventi protagonista e consapevole del proprio stato di integrita’ e benessere motivandosi e determinandosi a comportamenti alimentari piu’ sani, nutrienti ed equilibrati per sé stessa.

Gli incontri pratici in cucina, a cui gli iscritti al corso hanno partecipato (una quarantina e suddivisi in due distinti gruppi che si ruotavano a cadenza quindicinale), sono stati 3 in tutto, con una durata abbondante di 4 ore circa ciascuno, a serata.

Sono stati incontri di sperimentazioni pratiche ma soprattutto incontri di conoscenza, di confronti tra le persone stesse, incontri di domande, di interrogativi e perplessita’ che si creavano nello scoprire nuovi ingredienti e nuove modalita’ di approciarsi alle preparazioni e alle cotture dei cibi stessi.

Giorgia Gandolfi, puntuale e competente, arricchita da una ventennale e consolidata esperienza in cucina nonche’ da una conoscenza professionale in qualita’ di naturopata sui processi funzionali e autoregolatori del corpo, ha sempre saputo offrire spiegazioni complete ed esaurienti, rassicurando “i pionieri” di questo percorso alimentare, e il clima che si è respirato nelle serate tra vapori, odori e degustazioni di gustosissimi cibi, è stato piacevole e in alcuni momenti goliardico.

I partecipanti, con l’accrescere degli incontri pratici accendevano le loro curiosita’ e le domande di approfondimento, spesso anticipando, con spirito gioioso, l’atmosfera che si sarebbe creata tra fornelli e pentole.

Sono stati anche incontri di relazione e di nuove conoscenze, per qualcuno, come l’arrivo di semi da coltivare per nuove amicizie orientate all’interscambio, alla complementarietà e all’integrazione di percorsi, saperi e conoscenze diverse.

2015-10-28 19.39.38Tirando le somme……

Questo ciclo di 4 incontri ha contribuito a fornire ai partecipanti le conoscenze di base, utili ad impostare scelte alimentari più consapevoli e salutari permettendo proprio, grazie al contributo pratico delle serate in cucina e alle tante ricette fornite (raccolte e ordinate in accurate dispense), di sperimentare quanto a volte possa essere facile e salutare cucinare escludendo prodotti di origine animale, formaggi e uova sostituendoli con altre proteine di origine vegetale (legumi , tofu, seitan, tempeh).

Oppure quali benefici possano essere risvegliati nel nostro organismo grazie all’utilizzo e al consumo quotidiano di prodotti “vivi”, “integri”, non trasformati o il meno possibile lavorati industrialmente, questo perché non impoveriti a livello nutritivo in quanto ancora arricchiti dei loro principi.

E’ il caso dei cereali come sostituti della tradizionale “pasta” (orzo, miglio , farro, avena , segale) e dei grani antichi (Timilia, Senatore Cappelli, Russello), e del pane fatto in casa con il lievito di pasta madre, pane che …..come nota di accoglienza, di calore e di ritrovo negli spazi della cucina, Giorgia, ci ha preparato con le sue mani e ci fatto puntualmente trovare come gustosissimo” antipasto” accompagnato da appetitose salsine, al momento del nostro arrivo e come apertura della serata pratica con lei in cucina.

Proprio il pane …… grazie alla sua fragranza, alla sua bonta’ e alla sua digeribilita’ è stato uno di quei cibi a riscuotere maggior successo tanto che a Giorgia è stato chiesto, da molti dei partecipanti, di poter programmare, nei prossimi mesi, un incontro pratico di una sola giornata esclusivamente improntato sulla panificazione .(Preparazione del pane fatto in casa con il lievito pasta madre nonche’ di impasti per pizze e focacce)

IMG-20151204-WA0005Nella terza e conclusiva serata pratica in cucina, i dolci i sono stati i protagonisti.

Prima pero’ è stato necessario venire a conoscenza dei dannosi effetti che produce nel corpo l’ingestione di zucchero bianco che troviamo immancabilmente nella stragrande maggioranza delle preparazioni dolciarie industriali. Lo zucchero, è stato imputato vero e proprio “ladro di vitamine”. Corresponsabile dell’acidificazione del sangue, alteratore della flora batterica, induttore di alterazioni a livello nervoso e di metabolismo, nonche’ creatore di dipendenza.

In questa serata, e nella preparazione stessa delle ricette dolci in programma, è stato importantissimo conoscere, vedere ed assaggiare… le tante e differenti alternative allo zucchero bianco. Si è iniziato dal mascobado (o zucchero di canna integrale), per proseguire con il noto miele, seguito da altri prodotti, per la maggior parte ancora poco conosciuti e utilizzati abitualmente: melassa, succo d’agave, succo d’uva, malto d’orzo, stevia ecc.

IMG-20151029-WA0002Sono state sperimentate ricette “facili” e “di effetto” quali…muffin alle mele renette e marmellata di albicocche, tartufi al cioccolato, panna cotta vegan alle nocciole e altri. Si è constatato inoltre, per molti dei partecipanti, il bisogno di ri- educare con gradualita’ il gusto ai dolcificanti naturali, perché il sapore estremamente dolce dello zucchero bianco a cui ci hanno abituato fin da piccoli, è un sapore eccessivo non presente in natura e nel corso degli anni, ha azzerato molti toni di gradazione del sapore dolce che vengono invece colti e diversificati nel gustare cibi preparati con dolcificanti naturali.

 

Sabina Poltronieri

2015-11-04 22.29.05 IMG-20151204-WA0004

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...